Archive for Movimenti

Venice Climate Meeting (4 e 5 Aprile)

A Venezia il 4 e 5 Aprile si terrà il “Meeting e corteo per la giustizia climatica e contro le grandi opere”. Di seguito l’appello del Comitato No Grandi Navi e Fridays for Future Venezia-Mestre. Le recenti immagini dell'Australia in fiamme e quelle di Venezia allagata dello scorso novembre, pur su scale diverse, ci indicano lo stesso fenomeno, il cambiamento climatico, e la stessa urgenza, quella di reagire nel modo più deciso. In Italia, il sistema delle grandi opere, con il suo portato

Leggi tutto...

Attivisti in cinque continenti formano una nuova associazione internazionale, una rete di ecosocialisti per coordinare l’attività e costruire la resistenza mondiale all’ecocidio capitalista

Prospettiva ecosocialista saluta con favore la formazione del Global Ecosocialist Network (GEN - Rete ecosocialista globale). Incoraggiamo tutti i lettori di Prospettiva ecosocialista a sostenere questa importante iniziativa per rafforzare l'ecosocialismo in tutto il mondo. L'obiettivo iniziale di GEN è "facilitare lo sviluppo e la diffusione di idee ecosocialiste e informazioni pertinenti a livello internazionale in modo da garantire che le idee socialiste siano ascoltate nell'ambito dell'attuale

Leggi tutto...

Tutti contro Macron: sindacati annunciano l’assedio di Parigi

Di Manuel Glauco Matetich  - I sindacati francesi invocano una massiccia mobilitazione il 24 gennaio, giorno in cui la riforma pensionistica viene presentata al Consiglio dei ministri - Non si arresta l’ondata di manifestazioni e scioperi che hanno letteralmente e fisicamente bloccato l’intera Francia nelle ultime settimane. La dura battaglia portata avanti dalle associazioni sindacali contro il governo del Presidente francese Emmanuel Macron sul tema della riforma delle pensioni

Leggi tutto...

L’MPS scrive a Greta Thunberg

Lo scorso 7 gennaio 2020, l’attivista svedese per il clima Greta Thunberg ha annunciato la propria intenzione di partecipare al World Economic Forum (WEF) di Davos. Come organizzatori dell’Altra Davos – la più grande contro-conferenza al WEF dal 1999 – il Movimento per il socialismo (MPS), movimento politico nato nella primavera del 2002 sulla base del raggruppamento di militanti provenienti da diverse regioni della Svizzera, ha deciso di indirizzare a Greta una lettera aperta invitandola

Leggi tutto...

IL MOVIMENTO STUDENTESCO DEL 1990 – STORIA, MEMORIA

Convegno di studi organizzato con il sostegno dell’Institut d’Histoire Moderne et Contemporaine (ENS-CNRS-Paris 1) della Fondazione Gramsci e dell'Università di Catania in collaborazione con Sapienza Università di Roma e l’IRSIFAR 17 GENNAIO 2020  - ORE 14 - 20 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA SALA ODEION FACOLTÀ DI LETTERE ROMA PIAZZALE ALDO MORO 5 18 GENNAIO 2020  - ORE 12 - 24 FORUM alla CITTÀ DELL'ALTRA ECONOMIA

Leggi tutto...

La Pantera, trenta anni portati bene – Storia dei movimenti studenteschi e giovanili dalle “magliette a strisce” a Greta Thunberg

di Nando Simeone - Il ibro verrà presentato in occasione del  FORUM sul MOVIMENTO STUDENTESCO DEL 1990 - STORIA, MEMORIA alla Città dell'altra economia, nel primo pomeriggio, alle 14.30 . A 30 anni di distanza dal 1990, il libro è la storia del movimento studentesco nato contro la riforma universitaria del ministro Ruberti, che portò a mesi di occupazioni in tutto il Paese. Il libro ricostruisce la storia del movimento, che viene inserito in una ampia ricostruzione storica dove

Leggi tutto...

Sardine o bandiera rossa? Di sicuro antifasciste e antirazziste

Di Guido Viale - Chi ha paura delle sardine? Chiunque abbia partecipato a una delle loro mobilitazioni ha sicuramente percepito tre cose: una grande voglia di partecipazione (che fa seguito ad altre importanti mobilitazioni: molte di lavoratori, ma soprattutto quelle di Fridays for future e Nonunadimeno); il rifiuto dei discorsi d’odio (ma anche delle prese in giro) che hanno dominato la scena politica e mediatica negli ultimi anni; la presenza, insieme, di giovani e anziani, lavoratori e

Leggi tutto...

La Francia è di nuovo entrata in una fase di scontro sociale di grande ampiezza

di Léon Crémieux - Un anno fa, nel novembre 2018, il movimento dei Gilets jaunes ha fatto irruzione nelle rotonde e nelle strade delle città del paese. Innescato da una nuova tassa sui carburanti decisa dal governo, il movimento ha avanzato rapidamente la richiesta di un aumento del potere d'acquisto, in particolare del salario minimo, il rifiuto di una società gestita da e per i più ricchi, il ripristino della tassa sulle grandi ricchezze, l’esigenza di una democrazia in cui le classi

Leggi tutto...

Ex Ilva, sciopero generale a Taranto, gli operai: “Lavoro, salute, riconversione”

Di Clara Statello - Il caso Ilva è solo la punta dell'iceberg di un progressivo processo di abbandono delle politiche industriali del nostro Paese. La chiusura del polo siderurgico di Taranto rischia di compromettere non solo l'occupazione di 10 mila famiglie e l'indotto, ma lo status dell'Italia come paese industrializzato. Prende forma, l'idea, non solo tra gli operai, che ArcelorMittal abbia sottoscritto l'accordo al fine di smantellare un concorrente e prendere quote di mercato. Dall'altro

Leggi tutto...

Un altro mondo è necessario

di Nando Simeone - Di seguito pubblichiamo due estratti che trattano della problematica ecosocialista. Il primo sono le conclusioni del libro “1968 La rivolta necessaria”, di Nando Simeone, (edizioni Redpress) una controstoria dei movimenti giovanili in Italia: quando nascono, come si organizzano, perché sono destinati a svolgere un ruolo decisivo sulla scena del conflitto sociale; il secondo sono le conclusioni dell'ultimo capitolo del libro di Rosa Luxemburg "Socialismo o barbarie", sempre

Leggi tutto...