Venice Climate Meeting (4 e 5 Aprile)

A Venezia il 4 e 5 Aprile si terrà il “Meeting e corteo per la giustizia climatica e contro le grandi opere”. Di seguito l’appello del Comitato No Grandi Navi e Fridays for Future Venezia-Mestre.

Le recenti immagini dell’Australia in fiamme e quelle di Venezia allagata dello scorso novembre, pur su scale diverse, ci indicano lo stesso fenomeno, il cambiamento climatico, e la stessa urgenza, quella di reagire nel modo più deciso.
In Italia, il sistema delle grandi opere, con il suo portato di corruzione e repressione, dimostra di essere un modello di sviluppo complice della crisi climatica. È sinonimo di devastazione ambientale (prendiamo, ad esempio, il MOSE, le grandi navi, la terra dei fuochi, il TAV); significa insistenza su un modello basato sui combustibili fossili (pensiamo al TAP o alle trivellazioni); è legato a doppio filo alla guerra e alla sua mostruosa evoluzione nucleare (si pensi al MUOS e alle tanti basi militari sparse per la penisola). Se il capitalismo, con la sua ideologia della crescita infinita, è il primo responsabile del climate change, il meccanismo delle grandi opere è la via italiana all’estrattivismo.
Questo appello è dunque indirizzato a tutte le persone, le associazioni, i movimenti per la giustizia climatica e a tutti i comitati territoriali che da anni si battono contro le grandi opere inutili e dannose. Troviamoci a Venezia per manifestare e per aprire un grande spazio di azione per la giustizia climatica, uno spazio che abbia radici nel locale, ma capace di guardare all’Europa e al mondo, uno spazio per declinare una giustizia climatica anticapitalista e femminista, contro l’economia fossile, anche quella green, con i suoi vergognosi nessi coloniali nel sud del mondo.
Troviamoci per discutere, per agire, per organizzare la lotta.
Di fronte alla crisi climatica, l’unico orizzonte possibile è quello della rivoluzione climatica. Facciamo la nostra parte.


PROGRAMMA (in aggiornamento):
04/04: Meeting nazionale ed internazionale sulla giustizia climatica;
05/04: Corteo per la giustizia climatica.

Per chi ci raggiungerà da più lontano predisporremo un servizio di accoglienza (più informazioni a breve).